In bicicletta, dall’alto di un bus scoperto o direttamente dal fiume Adige, la città rivela in modo nuovo tutta la sua meraviglia

Se siete stati a Verona almeno una volta nella vita, non potete non essere stati alla casa di Giulietta, aver visto la Torre dei Lamberti svettare su Piazze Erbe, fatto shopping nei negozi di via Mazzini e ammirato l’Arena in Piazza Bra – la prima visita di solito include tutte queste tappe. Chi ha avuto la fortuna di rimanere più di un giorno o ritornare in altre occasioni sarà anche riuscito a entrare nelle chiese e al museo di Castelvecchio, a passeggiare sul Lungadige e a spingersi fino al quartiere di San Zeno. Verona è tutto questo. Ma anche molto di più.

La città offre infatti valide alternative di visita alle passeggiate per il centro, dando la possibilità di conoscere angoli mai esplorati prima e di osservare Verona da un’altra prospettiva

In bici

Potrete visitare Verona in bicicletta usufruendo del servizio Verona Bike Sharing, pratico, facile da usare ed ecologico. Le postazioni bike sono dislocate nei punti strategici della città – stazione dei treni, università, ospedali, parcheggi e nei principali luoghi di interesse turistico e commerciale – e chiunque può accedere al servizio. La tariffa giornaliera è di 2 € per 2 ore di utilizzo.

Segway tour

Visitare la città in maniera originale senza stancarsi troppo? Si può! Anche a Verona si organizzano tour in Segway per piccoli gruppi. Il Segway è un mezzo di trasporto personale che reagisce ai movimenti del corpo e si auto-bilancia, ed è progettato per l’utilizzo in aree pedonali e marciapiedi. La visita, che dura circa due ore, è completa di audio guide. Inoltre è sempre presente un accompagnatore, che vi condurrà alla scoperta dei monumenti e dei luoghi più belli di Verona.

City sightseeing

Sugli autobus scoperti di City Sightseeing ammirerete Verona da un “alto” punto di vista!
Potrete scegliere tra due tour panoramici, che condividono la partenza in Piazza Bra, la Piazza dell’Arena, il monumento simbolo della città.
La Linea A conduce verso i Giardini Pradaval, per poi spingersi lungo le mura medievali e arrivare al quartiere di San Zeno. Da lì si dirige verso l’Adige raggiungendo Castelvecchio e prosegue verso la porta dei Borsari, il Teatro Romano e Ponte Pietra. La linea B invece interessa in un primo momento la zona est della città, per poi raggiungere uno dei punti panoramici più suggestivi, Castel San Pietro. Scende quindi dal colle ed entra nel quartiere storico della città, dove si ergono i tipici campanili del Duomo e di Santa Anastasia. Da qui è possibile raggiungere anche Piazza Erbe e Piazza dei Signori, fino ad arrivare alla Casa di Giulietta.

Rafting sull’Adige

Il centro di Verona è stato costruito e si è sviluppato in riva al fiume Adige, ed è proprio dal fiume che si può godere di una delle immagini più interessanti della città. Con Adige Rafting Verona potrete scendere il corso del fiume in gommone e, ammirando i palazzi di Verona scorrere via sotto i vostri occhi, ascoltare le storie sull’antica idrografia veronese e la navigazione fluviale dell’epoca preindustriale.
La discesa dura poco più di due ore e nel prezzo è incluso il materiale nautico, il trasporto di rientro, l’assicurazione e una guida fluviale per gommone.

Leave a Reply